Pasqua 2020, viaggio in Siria

Pasqua 2020, viaggio in Siria
Cultura e popolo, alla scoperta delle nostre radici
11-19 aprile 2020
a cura di Samer Arkilo, PhD in Economy & Environment – Agricultural Policies

Le nostre esperienze di Viaggi in Siria continuano anche in primavera di quest’anno. I nostri legami ed amicizie con la gente del posto, associazioni si rafforzano sempre di più. L’esperienza estiva e quella invernale, ci hanno offerto svariati scenari del Medioriente, dal le acque calde delle coste orientali del mediterraneo in estate , alle montagne dell’Anti Libano orientale vestite di bianco d ‘inverno, la nostra scoperta di questa terra, della sua anima e di sui colori si sta diventando sempre più curiosa ed affascinante. A Pasqua in Siria avremo un altro appuntamento di mille colori, la liturgia nelle chiese orientali ha un sapore speciale. La Pasqua in Siria unisce tutti i cristiani, le processioni e le cerimonie nelle piazze organizzate dalle varie parrocchie sono bellissime. L’atmosfera di questa festa amata e rispettata dalla popolazione musulmana si sente diffusa in tutte le città.
Come ormai consueto, la partecipazione di giovani ed adulti siriani è fondamentale per la nostra esperienza, persone che provengono da tutte le province siriane ed appartengono a varie etnie e religioni. La loro presenza e la condivisone del pasto rappresentano per noi è una chiave di lettura e ci aiuta a leggere il complessissimo scenario sociale e politico in Siria. Il loro entusiasmo e la loro voglia di collaborare con noi, ci spinge a proporre ancora una volta, quest’esperienza nella speranza di consolidare un itinerario solidale e continuativo. L’obiettivo è di offrire un quadro di conoscenza culturale e spirituale della società siriana, al fine di capire meglio questa parte martoriata del Medioriente, e tentare di conoscere la realtà dei fatti partendo dalla vita quotidiana delle persone.


Durante il viaggio sono previsti degli incontri di vario tipo, per favorire la conoscenza del paese da diverse prospettive. Cultura, Economia, Società e Spiritualità saranno gli ingredienti dell ’esperienza. Non mancheranno condivisioni e convivialità con persone locali. Al monastero di Mar Musa, la Comunità monastica ci offrirà momenti di raccoglimento e riflessione sul dialogo tre fedi. Sarà previsto, inoltre, un incontro con un’organizzazione umanitaria impegnata nei campi profughi nel libano e Giordania, ed in progetti di supporto sociale alla popolazione. L’arricchimento spirituale di questa esperienza basata sulla cultura, storia e sul contatto diretto con la popolazione, ci regalerà un’occ asione unica di vivere la realtà di questo territorio PARTENDO DALLA BASE E DALLE NOSTRE RADICI.